Gas: Draghi raggiunge l’accordo con l’Algeria su aumento forniture già nel 2022

12 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

L’Italia ha raggiunto l’accordo con l’Algeria per ricevere maggiori forniture di gas già a partire da quest’anno. “I nostri governi – ha dichiarato il premier Mario Draghi in visita ieri ad Algeri – hanno firmato una Dichiarazione d’Intenti sulla cooperazione bilaterale nel settore dell’energia. A questa si aggiunge l’accordo tra Eni e Sonatrach per aumentare le esportazioni di gas verso l’Italia”.

Nel dettaglio, l’accordo consentirà a Eni di aumentare le quantità di gas trasportate attraverso il gasdotto TransMed/Enrico Mattei, nell’ambito dei contratti a lungo termine di fornitura di gas in essere con Sonatrach a partire dai prossimi mesi autunnali, fornendo gradualmente volumi crescenti di gas a partire dal 2022, fino a 9 miliardi di metri cubi di gas all’anno nel 2023-24.

La firma è avvenuta nel corso della visita del presidente del consiglio Draghi al presidente dell’Algeria, Abdelmajid Tebboune, a seguito della firma di una più ampia lettera di intenti per il rafforzamento della cooperazione in ambito energetico.