Ftse Mib affonda fino a -4,6%, Bper (-12%) e Banco BPM (-9%) i titoli peggiori

10 Giugno 2022, di Redazione Wall Street Italia

Altra accelerazione al ribasso per Piazza Affari dopo l’inflazione USA oltre le attese (+8,6% a/a a maggio, nuovi massimi a oltre 40 anni) che alimenta i timori di una Fed più aggressiva sul fronte tassi. Il Ftse Mib segna -4,6% a 22.684 punti con gli investitori che stanno penalizzando l’azionario Italia a seguito dell’allargamento dello spread Btp/Bund complice la questione scudo anti-spread. Ieri la Bce non ha dettagliato in che modo intende contrastare una eventuale eccessiva frammentazione.

Tra i singoli titoli spicca il crollo del 12% di Bper nel giorno della presentazione del nuovo piano. Molto male in generale le banche complice il rischio spread: -9% Banco BPM, -7,1% Unicredit e -6,3% Intesa.