Fondo Italiano: nell’azionariato entrano Banco Bpm e Bper ma anche Fondazione Enpam ed Enpaia

22 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

Entrano nuovi azionisti nella compagine azionaria del Fondo Italiano d’Investimento Sgr (FII SGR), nato nel 2010 su iniziativa del ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), attualmente gestisce 13 fondi di investimento mobiliari chiusi riservati ad investitori qualificati.

A fare il loro ingresso nel capitale della sgr sono, in particolare, gli istituti di credito Banco Bpm e Bper Banca, oltre a Fondazione Enpam, l’Ente previdenziale e assistenziale di riferimento di 460mila medici e odontoiatri, e Fondazione Enpaia l’Ente nazionale di previdenza per gli addetti e per gli impiegati in agricoltura che associa circa 9mila aziende e circa 40mila iscritti. Nuovi azionisti che si vanno così ad affiancare agli attuali soci Intesa Sanpaolo, UniCredit e Abi, con CDPE che mantiene la quota di maggioranza.

Nel dettaglio, a far spazio ai nuovi soci sono CDPE, che vede scendere la sua quota dal 68% al 55%, e Confindustria che esce del capitale cedendo il 3,5%. I nuovi azionisti avranno rispettivamente: Fondazione Enpam e Fondazione Enpaia il 5% ciascuna e Banco Bpm e Bper Banca il 3,25%. Intesa Sanpaolo e UniCredit confermano le rispettive partecipazioni del 12,5% già detenute in precedenza, così come Abi mantiene una quota del 3,5%.