Ferragamo in caduta libera a piazza Affari, dopo lancio warning

15 Dicembre 2017, di Mariangela Tessa

Un’ondata di vendite si abbatte sul titolo Salvatore Ferragamo, dopo che ieri in serata la società ha comunicato di non poter garantire gli obiettivi di medio periodo precedentemente annunciati, esprimendo cautela sul 2018. Il titolo, che non aveva fatto prezzo in apertura, scende del 9% intorno alle 9,40.

Il consiglio di amministrazione di Salvatore Ferragamo ha avvertito il mercato in una nota di

“aver preso atto di un prolungamento all’esercizio 2018 della fase di transizione che ha caratterizzato il 2017 e dei relativi riflessi sulle ambizioni di medio periodo enunciate nella comunicazione al mercato del 3 febbraio 2017, che ha ritenuto di non poter confermare in quanto più difficilmente perseguibili”.

Il discorso – continua il comunicato – si inserisce:

“nell’ambito delle valutazioni effettuate sui programmi di sviluppo della società e sull’importante piano di investimenti in marketing e IT presentati dal management per il rilancio della brand e per l’ottimizzazione dei processi commerciali, produttivi e logistici del gruppo”.

Il gruppo della moda puntava all’inizio dell’anno ad un miglioramento significativo in termini di crescita del fatturato e delle vendite al metro quadro dei negozi, della profittabilità e uno stretto controllo deglui investimenti in termini di Opex e Capex.