Fed alza tassi a ritmo record in 20 anni, annuncia inizio Quantitative Tightening. Powell: ‘inflazione troppo alta’

5 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Come da attese la Federal Reserve guidata da Jerome Powell ha annunciato di aver alzato i tassi di mezzo punto percentuale (+50 punti base) al nuovo range 0,75%-1%.

Si tratta della stretta monetaria più forte degli ultimi 20 anni, dal 2000, che conferma la lotta della banca centrale Usa contro l’inflazione galoppante.

Da segnalare che, stando ai dati del CME Group, i mercati prezzano un aumento dei tassi sui fed funds fino al range compreso tra il 3% e il 3,25% entro la fine del 2022.

La Fed ha indicato anche l’intenzione di iniziare a ridurre il bilancio monstre da $9 trilioni, gonfiato dai suoi precedenti acquisti di Treasuries e altri asset.

Nel corso della conferenza stampa successiva all’annuncio dei tassi, Powell ha ripetuto più volte che l’inflazione “è davvero troppo alta”, sottolineando che sul tavolo della Fed ci sono altri rialzi dei tassi di 50 punti base. Powell ha rassicurato i mercati affermando che una stretta di 75 punti base “non è qualcosa che la Commissione sta considerando in modo attivo”.