FCA: Marchionne nega rumor PSA. Su debito Italia: “Ue ha fatto scoperta America”

1 Marzo 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – FCA  non è in trattative con Peugeout-Citroen (PSA) per un eventuale accordo di fusione. A smentire le indiscrezioni lo stesso numero uno di FCA, Sergio Marchionne, al Salone dell’Auto, iniziato oggi a Ginevra. Marchionne ha risposto con un semplice “no” alla domanda dei giornalisti. L’amministratore delegato di FCA ha poi parlato di “buone condizioni” riguardo alla casa automobilistica Fiat-Chrysler.

“Non ho brutte notizie da dare. Preparatevi a una serie di lanci d’ora in poi. Per Alfa Romeo e Maserati ci sono scelte tecnologiche già compiute e da portare avanti”.

Di nuovo confermato il sostegno al governo Renzi.

“L’agenda delle riforme deve essere portata avanti, questo è essenziale per la credibilità del paese a livello internazionale”.

E sui rilievi dell’ Unione europea sul debito pubblico italiano:

Hanno fatto la scoperta dell’America. Il debito italiano è in quelle condizioni da anni e la colpa non è di Renzi. E’ una cosa da gestire e bisogna ottenere di più attraverso il fisco: cerchiamo di far guadagnare le aziende, le persone che lavorano e alla fine il debito si ridurrà. E poi è necessario ridurre la spesa pubblica”.