ESTRA, approvato il bilancio 2021: crescita solida e costante sul 2020

19 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

Il Gruppo ESTRA ha chiuso l’esercizio 2021 con tutti i principali indicatori economico-finanziari in crescita rispetto al 2020. In particolare, i settori della vendita di gas naturale ed energia elettrica e della distribuzione di gas naturale confermano le performance molto positive del 2020 e le attività di efficientamento energetico risultano in sensibile espansione.

il Gruppo ha conseguito ricavi totali adjusted nel 2021 pari a 1.058,5 milioni di Euro in crescita di 297,8 milioni di Euro (+39%) rispetto ai 760,7 milioni di Euro del 2020; il risultato è frutto principalmente dell’aumento dei prezzi delle commodity, dei maggiori volumi venduti di energia elettrica ai clienti finali e dei maggiori volumi di gas venduti al PSV per attività di bilanciamento.

Il margine operativo lordo (EBITDA) adjusted si è attestato a 112,2 milioni di Euro, in aumento di 5,4 milioni (+5%) in confronto all’esercizio 2020 (106,7 milioni di Euro).

Il risultato operativo netto (EBIT) adjusted è stato pari a 50,5 milioni di Euro, in crescita di 5,0 milioni di Euro, pari ad un +11%, rispetto al 2020 (45,5 milioni di Euro), a seguito di ammortamenti ed accantonamenti stabili rispetto all’esercizio 2020.

L’utile netto “reported”, pari nel 2021 a 32,9 milioni di Euro, è in diminuzione rispetto ai 70,3 milioni di Euro dell’esercizio precedente, che erano però influenzati da significative poste straordinarie (in particolare, gli effetti sulle imposte sul reddito dall’applicazione della norma in materia di rivalutazione e riallineamento fiscale dei beni d’impresa, di cui alla legge n. 126 del 13 ottobre 2020).

Non considerando le poste non ricorrenti, infatti, nel 2021 l’utile netto adjusted si è attestato a 28,6 milioni di Euro, in aumento del 16,2% rispetto al 2020 (24,6 milioni di Euro).