EOn: 2016 da dimenticare, rosso per 8,45 miliardi di euro

15 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

Un anno da dimenticare, il 2016, per EOn. Il gruppo energetico tedesco ha chiuso l’anno con una forte perdita di 8,45 miliardi di euro nel 2016, a causa di pesanti svalutazioni legate allo spin off delle attività di combustibili fossili.

Nel 2015 la società aveva registrato una perdita di quasi 7 miliardi. Le vendite sono diminuite dell’11% a 38,17 miliardi e l’ebit adjusted scende del 13% a 3,1 miliardi. Tagliato il dividendo a 0,21 euro da 0,50 dello scorso anno.