Eni: utile netto adjusted balza a 3,27 mld nel I trimestre 2022, oltre le attese

29 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

Numeri trimestrali in deciso rialzo per Eni grazie alle positive performance dell’Exploration & Production. Il big oil italiano ha comunicato stamattna, prima dell’avvio delle contrattazioni in Europa, i risultati del primo trimestre che vedono l’utile netto di competenza balzare a 3,58 miliardi di euro contro 856 milioni dell’anno passato e quello in versione adjusted, ossia al netto delle poste non ricorrenti, attestarsi a 3,27 miliardi e battere il consensus Bloomberg che indicava profitti rettiticati pereni 2,4 miliardi. L’ebit adjusted consolidato è invece balzato a 5,19 miliardi.

Più nel dettaglio, nel primo trimestre del 2022, il settore Exploration & Production ha evidenziato una forte crescita dell’utile operativo adjusted: +21% rispetto al quarto trimestre del 2021; +218% rispetto al primo trimestre 2021, al livello di 4,38 miliardi. “La robusta performance è stata trainata dal continuo rafforzamento dello scenario prezzo delle commodity energetiche sostenuto da buoni fondamentali – spiega la società in una nota -, con il prezzo di riferimento del Brent in aumento del 27% (+67% rispetto al primo trimestre del 2021)”.

La produzione di idrocarburi è stata pari a 1,65 milioni di boe al giorno in calo del 3%, livello coerente con la guidance dell’anno.