Eni: Descalzi incontra il Presidente della Costa d’Avorio per fare il punto sulle attività nel Paese e sui progetti futuri

9 Settembre 2022, di Redazione Wall Street Italia

Eni in Costa d’Avorio per fare il punto sulle attività dell’azienda nel Paese, sui progetti futuri e sulle aree di interesse comune e collaborazione.
L’AD di Eni, Claudio Descalzi, ha illustrato al Presidente della Costa d’Avorio, Alassane Ouattara, lo sviluppo in corso di Baleine, la scoperta di idrocarburi effettuata da Eni nell’offshore del Paese, che sarà il primo sviluppo Net Zero (scope 1 e Scope 2) in Africa. I risultati positivi del pozzo Baleine E1X recentemente perforato, portano i volumi di idrocarburi in posto a oltre 2,5 miliardi di barili di petrolio e circa 100 miliardi di metri cubi di gas associato, aumentando le valutazioni iniziali del 25%.
Il test di produzione effettuato sul pozzo, oltre a confermare il potenziale produttivo di almeno 12.000 bbl/d, consente di ottimizzare le ulteriori fasi sviluppo del giacimento, attraverso l’implementazione di una seconda fase allo studio, e di incrementare il livello di produzione fino a circa 150 mila barili di olio/giorno e 6 milioni di metri cubi di gas/giorno nello sviluppo finale della scoperta.
L’avvio della produzione della prima fase di Baleine è confermato nella prima metà del 2023, a soli 18 mesi dalla scoperta.