Eni: accordo con Mozambico per iniziative congiunte per la produzione di agro-biofeedstock

28 Febbraio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Eni e il Ministero dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale della Repubblica del Mozambico (MADER) hanno firmato un accordo per la cooperazione e lo sviluppo di progetti agricoli in Mozambico, finalizzati alla produzione di semi oleaginosi e oli vegetali da utilizzare come agro-biofeedstock per la produzione di biocarburanti.

In base all’accordo, come si legge in una nota, Eni e MADER valuteranno i potenziali siti e le colture più adatte per la produzione di semi oleaginosi e oli vegetali, concentrandosi su aree non in competizione con la produzione alimentare e salvaguardando al contempo le foreste e gli ecosistemi naturali. Le iniziative comprendono la raccolta e la valorizzazione dei residui agricoli e di processo, includendo sia i sottoprodotti che i co-prodotti, per la produzione di biocarburanti e di Natural Climate Solutions (NCS).

L’accordo si basa sul memorandum d’intesa firmato nel 2019 da Eni e dal governo del Mozambico per la definizione congiunta di progetti di sviluppo sostenibile e di decarbonizzazione a sostegno dell’Agenda di sviluppo economico e sociale nazionale e locale del Paese. Inoltre, è in linea con gli impegni di Eni per accelerare la transizione energetica nei paesi produttori di combustibili fossili, promuovendo l’integrazione del continente africano nella catena del valore dei biocarburanti attraverso iniziative di sviluppo agroalimentare e industriale finalizzate alla produzione di biocarburanti avanzati, contribuendo alla decarbonizzazione del settore dei trasporti e promuovendo opportunità di sviluppo.