Elezioni Francia 2022: Macron in testa nei sondaggi, ma Le Pen incalza. Analisi su potenziali conseguenze vittoria Le Pen

6 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

A meno di una settimana dalle elezioni presidenziali francesi (il primo turno è previsto domenica 10 aprile e il secondo turno il 24 aprile), in primo piano i sondaggi che vedono la candidata di destra Marine Le Pen con consensi in crescita intorno al 21%. Secondo un recente sondaggio condotto da BVA per Orange e RTL, il presidente in carica Emmanuel Macron rimane ancora in testa con il 27% circa dei consensi.

In generale, nelle ultime due settimane i sondaggi condotti da diversi istituti hanno mostrato una certa volatilità, e l’esito delle elezioni appare sempre più incerto man mano che ci si avvicina al giorno delle elezioni. “Macron è ancora in vantaggio per entrambi i turni, ma il suo vantaggio su Marine Le Pen sta diminuendo, al punto che una sua vittoria non sembra più impossibile”, segnalano gli esperti di Barclays in un report sulle elezioni in Francia dal titolo “Macron’s re-election at risk”.

In particolare, gli esperti della banca inglese si soffermano sulle potenziali conseguenze di una vittoria di Marine Le Pen il prossimo 24 aprile. La vittoria di Le Pen “scuoterebbe il panorama politico francese e avrebbe conseguenze importanti sia in termini di diplomazia sia per l’Europa”, sottolineano da Barclays ricordando che “la costituzione francese dà grande poteri al Presidente in materia di difesa e di politica estera”. Un primo possibile problema, si legge nel report, potrebbe essere direttamente correlato alla guerra in Ucraina, e in particolare ai precedenti rapporti cordiali di Marine Le Pen verso Il presidente Putin e la Russia.