Distruzione Timbuctù: al via storico processo all’Aja

23 Agosto 2016, di Mariangela Tessa

“NEW YORK (WSI) – “Mi dispiace. Sono davvero pentito. Mi dispiace per tutti i danni provocati dalle mie azioni”.

Con queste parole si è dichiarato colpevole davanti alla Corte penale internazionale dell’Aja il tuareg Ahmad Al Faqi Al Mahdi, alias Abu Tourab, accusato di crimini di guerra per la distruzione nell’estate 2012 dei tesori culturali di Timbuctù, la città del Mali patrimonio mondiale dell’Unesco.

Questo crimine di guerra comporta pene massime fino a 30 anni. Ma Al Mahdi, spiegano osservatori, essendosi dichiarato colpevole, va incontro con più probabilità a una detenzione fra i nove e gli 11 anni. –