Disoccupazione Ue ferma al 6,8% ad aprile. Come legge la Bce questi dati

1 Giugno 2022, di Redazione Wall Street Italia

Disoccupazione invariata ad aprile nella zona euro al minimo storico al 6,8%, confermando le attese degli analisti. “Non ci sono ancora segnali di debolezza nel mercato del lavoro. Il tasso di disoccupazione è rimasto al minimo storico del 6,8% ad aprile, ma si è assistito a un calo del numero di disoccupati, ma non abbastanza significativo da abbassare ulteriormente il tasso. Le differenze tra i paesi sono state modeste, con un lieve calo dei tassi in Francia, Spagna e Paesi Bassi e stabili in Italia e Germania”, commentano gli esperti di ING segnalando che le aspettative sull’occupazione rimangono a questo punto più forti del sentiment economico.

“Per la Bce, questa è la conferma che il mercato del lavoro sta andando bene e può sopportare il primo rialzo dei tassi dal 2011. L’indebolimento economico è un chiaro problema a medio termine, ma finora ci sono pochi segnali che si stia facendo strada nel mercato del lavoro”, concludono da ING.