Deloitte, Italia leader europea del Design con un valore aggiunto da 2,5 miliardi

9 Giugno 2022, di Redazione Wall Street Italia

L’occasione del Salone del Mobile a Milano, richiama il ruolo strategico ricoperto dall’Italia in Europa per il segmento Design. Un settore che genera un valore di 2,5 miliardi. Il dato è stato diffuso da Ernesto Lanzillo, Private Leader di Deloitte.

“Trenta mila imprese, 61 mila occupati e un valore aggiunto di 2,5 miliardi di euro: sono questi i numeri dell’economia del Design nel nostro Paese. Numeri eccezionali, che rendono l’Italia prima in Europa per numero di imprese attive nel Design e che proiettano Milano non solo come la capitale del settore in Italia, ma come un’eccellenza internazionale in Europa e nel mondo. Numeri straordinari che oggi vediamo riflessi anche nella grande presenza registrata durante questa settimana del Salone del Mobile e che ci forniscono un chiaro segnale: le imprese del Design e del Made in Italy sono pronte a ripartire”, così Ernesto Lanzillo, Private Leader di Deloitte, commenta le affluenze record registrate a Milano durante la settimana del Salone del Mobile.

Diffuse soprattutto in corrispondenza dei distretti del Made in Italy, le imprese del Design si concentrano in Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte e Veneto – si legge nella ricerca Design Economy 2022 di Fondazione Symbola, Deloitte Private e PoliDesign. Ma è a Milano che le imprese del settore raggiungono la massima densità: qui si concentra il 15% delle aziende del Design, che producono il 18% del valore aggiunto nazionale. Numeri notevoli, e non di poco superiori rispetto alle altre città del Design italiano. A Roma, infatti, si trova il 6,7% delle aziende per un 5,3% di valore aggiunto. A Torino, che ospita circa il 5% delle imprese, si produce un valore aggiunto pari al 7,8% del totale del settore.