David Rosenberg: “Usa in recessione anche se la Fed taglia i tassi a zero”

23 Settembre 2019, di Mariangela Tessa

Nonostante gli ultimi sforzi della Federal Reserve per rilanciare l’economia, David Rosenberg, principale economista e strategist  di Gluskin Sheff prevede che la crescita economica negli Stati Uniti diventerà negativa prima di quanto molti investitori si aspettino, gettando le basi per una dolorosa contrazione del mercato.

Secondo Rosenberg, è solo una questione di tempo prima che i dati economici subiscano un peggioramento e la FED sia costretta a riprendere l’allentamento monetario nei prossimi mesi.

“L’economia sta già rallentando”, ha detto Rosenberg in un’intervista alla CNBC, aggiungendo che anche in presenza di tassi a zero o negativi, il risultato sarà lo stesso, ovvero l’economia Usa finirà in recessione.