Danske Bank: incentivi a 2mila dipendenti per dimissioni volontarie

13 Gennaio 2020, di Alessandra Caparello

Danske Bank, coinvolta nello scandalo sul maxiriciclaggio tramite la sua filiale estone, ha offerto a 2.000 dipendenti danesi incentivi per dimissioni volontarie.

L’istituto cerca di tagliare i costi e ripristinare la redditività dopo aver lanciato un pr5ofit warning sugli utili. Come parte del nostro piano per migliorare la banca, dobbiamo ridurre i costi per poter, tra le altre cose, investire in modo significativo per diventare una banca più ‘digitale’, semplice ed efficiente”, ha dichiarato alla Reuters Anne Knos, responsabile delle risorse umane ad interim.