Crisi Toshiba: il governo di Tokyo corre ai ripari

17 Marzo 2017, di Alessandra Caparello

TOKYO (WSI) – Il colosso nipponico Toshiba è in crisi e il 29 marzo scadono i termini per le offerte sulla divisone del gruppo. Ma il governo di Tokyo è al lavoro per evitare che l’azienda che produce dispositivi di memorie di massa sia rilevata da società straniere, come la statunitense Western Digital e aziende altre concorrenti in Cina, Corea del Sud e Taiwan.

Come? Secondo quanto rivela Nikkei il governo potrebbe creare un fondo ad hoc, ad opera della banca giapponese dello sviluppo, al fine proprio di investire in Toshiba memory.