Crisi alimentare, ministro finanze saudita: “Questione seria ma sottovalutata dalla comunità internazionale”

26 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

L’ultimo alert in ordine temporale arriva dal ministro delle Finanze saudita che avverte della crescente crisi alimentare globale causata dalla guerra in Ucraina.

L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia minaccia un’enorme quantità di grano e cereali su cui fanno affidamento i Paesi in via di sviluppo. Il ministro delle Finanze saudita Mohammed al-Jadaan ritiene che il mondo non stia prendendo abbastanza sul serio la questione.
“Penso che sia una questione molto seria. La crisi alimentare è reale. Penso che sia ancora sottovalutata dalla comunità mondiale”, ha detto al-Jadaan a Hadley Gamble della CNBC durante il World Economic Forum di Davos, in Svizzera.
“Causerà molti problemi, non solo nella regione MENA (Medio Oriente e Nord Africa), ma anche nel resto del mondo”. “La regione MENA è molto, molto, molto vulnerabile”, ha aggiunto il responsabile finanziario saudita. “Importa molto cibo, rappresenta il 26% della popolazione mondiale”. L’invasione immotivata dell’Ucraina da parte della Russia minaccia ora un’enorme percentuale di grano e cereali su cui fanno affidamento i Paesi del Medio Oriente e dell’Africa. Insieme, la Russia e l’Ucraina rappresentano circa un terzo delle esportazioni mondiali di grano, quasi il 20% del mais e l’80% dell’olio di girasole – e forniscono la maggior parte dell’approvvigionamento della regione MENA.