Credit Suisse: banche centrali meno accomodanti, probabile picco inflazione core in prossimi trimestri

24 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

“Le banche centrali dei principali mercati sviluppati continueranno presumibilmente a essere meno accomodanti in termini di politica”. E’ quanto si legge nel report “House View di Credit Suisse – Giudizi tattici”.

“L’inflazione core delle economie sviluppate – si legge nel report – segnerà probabilmente un picco nei prossimi trimestri, a seguito degli effetti di base. Tuttavia, le pressioni inflazionistiche sottostanti stavano emergendo prima dello choc geopolitico. L’America settentrionale è relativamente isolata e l’inasprimento monetario dovrebbe essere meno interessato. Anche le principali economie dei mercati emergenti potrebbero affrontare maggiori difficoltà. Un USD vigoroso, un commercio globale meno debole e i deflussi finanziari potrebbero generare ulteriori pressioni sulla crescita. È probabile che la Cina orienterà la sua politica in modo da sostenere la crescita, ma le opzioni sono limitate nell’America Latina sulla base dell’inflazione costantemente al di sopra del target”.