Covid: nuovi lockdown mandano nel caos l’industria automobilistica mondiale

12 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

I lockdown imposti dal dilagarsi delle infezioni Covid stanno causando caos nel più grande mercato automobilistico del mondo. Fabbriche chiuse, ritardi nel lancio di nuovi modelli e vendite in picchiata. L’enorme mercato automobilistico cinese è stato gettato nello scompiglio dall’ultima ondata di Covid del paese, con rigidi lockdown in diverse città che hanno colpito la produzione di veicoli.

Le severe misure di blocco a Shanghai e nella provincia di Jilin hanno costretto le case automobilistiche a chiudere la produzione e ritardare le spedizioni in un momento in cui la domanda globale di veicoli è forte.
“A causa dell’attuale situazione di Covid, la produzione nelle nostre fabbriche di Changchun (da metà marzo) e Anting/Shanghai (dal 1° aprile) è attualmente in attesa”, ha detto Volkswagen in una risposta scritta a CNN Business. “Questo sta attualmente causando un ritardo nella produzione”.

L’azienda ha aggiunto che compenserà gli arresti di produzione “se la situazione si allenta nel prossimo futuro”, attraverso turni extra e altre misure. “Al momento, stiamo valutando la situazione di giorno in giorno”, ha aggiunto.