Corte Ue: “L’Italia recuperi 13 milioni di euro forniti alla Portovesme”

1 Febbraio 2017, di Alessandra Caparello

BRUXELLES (WSI) – Tredici milioni di euro di aiuti di stato è la cifra che l’Italia dovrà recuperare dalla Portovesme srl secondo quanto deciso dalla Commissione europea.

La conferma è arrivata anche dalla Corte di giustizia europea. Il caso riguarda la Portovesme, società che produce metalli non ferrosi negli stabilimenti sardi di Portoscuso e San Gavino e per effetto di un DM del 2004, gode di condizioni tariffarie agevolate della fornitura di elettricità. Così nello stesso anno, lo Stato, tramite la Cassa Conguaglio per il settore elettrico ha rimborsato alla Portovesme la differenza tra la tariffa dell’elettricità normalmente praticata e la tariffa preferenziale.