Consumi: turismo spinge in alto settore retail in Italia e in Europa

19 Dicembre 2019, di Mariangela Tessa

Novembre brillante per il settore retail in Europa e in Italia, grazie agli acquisti dei viaggiatori internazionali nel mese di novembre.

Infatti, se a livello Europa tutto il comparto Tax Free nel periodo è cresciuto di un solido 8% nelle vendite e di un 5% nel valore della singola transazione, con un +11% nelle vendite e un +7% nello scontrino medio, gli store italiani si posizionano ai vertici della classifica continentale, supportati anche da una crescita a doppia cifra negli arrivi extraeuropei.

A cominciare dai cinesi, che a novembre hanno rappresentato il 38% degli acquisti Tax Free in Italia, in crescita del 23% e con uno scontrino medio di 1228€. Seguono i “Santa” statunitensi (9% di market share), acquisti in crescita del 6% e 1092€ spesi in media ogni volta.

A chiudere il podio delle nazionalità extra europee più importanti per questa stagione invernale di compere, i russi, che con una quota di mercato del 7%, acquisti a +5% e una transazione media di 720€, tornano protagonisti nel firmamento dello shopping esentasse.

Sono i dati Planet, che evidenziano tra come tra le città più fortunate ci sia al primo posto Milano con una quota di mercato che a novembre si è attestata al 28% e uno scontrino medio di 1238€.

Roma vince per maggior crescita sia nelle vendite che nella spesa media. Gli store capitolini, infatti, hanno contato per il 20% del mercato, le loro vendite esentasse sono aumentate del 13% e la transazione media dell’8% arrivando a 1084€.