Confcommercio: resta fermo Misery index in settembre

7 Novembre 2018, di Mariangela Tessa

Nessun miglioramento in settembre sul fronte del disagio sociale in Italia. Lo indica l’andamento del Misery Index, che si è attestato a 17,4 punti, stabile rispetto ad agosto.

Il dato – spiegano da Confcommercio – è la sintesi di un “peggioramento della disoccupazione e di un ridimensionamento della dinamica dei prezzi dei beni e servizi ad alta frequenza d’acquisto”.

I dati si inseriscono in un “contesto congiunturale” in cui “i segnali di rallentamento dell’attività economica si sono fatti più evidenti”, con “possibili riflessi negativi sull’occupazione” anche nei prossimi mesi.