Cina: Pmi manifatturiero e servizi ancora in contrazione a maggio. Effetto lockdown da Covid

31 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di maggio l’indice Pmi manifatturiero ufficiale della Cina si è attestato a 49,6 punti, meglio dei 48 punti attesi dal consensus e in miglioramento rispetto ai precedenti 47,4 punti. Il dato ha confermato tuttavia la fase di contrazione in cui è scivolata l’economia cinese a causa dei lockdown imposti dal governo di Pechino per arginare l’ondata di Covid, in quanto inferiore alla soglia di 50 punti, linea di demarcazione tra fase di contrazione – valori al di sotto – e fase di espansione, valori al di sopra.

Il Pmi servizi si è confermato anch’esso in fase di contrazione, attestandosi a 47,8 punti, meglio comunque dei
45,2 attesi e in rialzo rispetto ai 41,9 precedenti.

Il Pmi Composite è migliorato a 48,4 punti, rispetto ai precedenti 42 di aprile.