Cina: People’s Bank of China sorprende analisti lasciando tassi MLF a 1 anno invariati al 2,85%

15 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

La People’s Bank of China, banca centrale della Cina, ha lasciato i tassi di riferimento sui suoi prestiti a medio termine (MLF) a un anno che eroga ad alcune banche invariati al 2,85%, dopo averli tagliati alla metà di gennaio per la prima volta dall’aprile del 2020 (dal precedente 2,95%).

La banca centrale della Cina ha allo stesso tempo proceduto a una iniezione su base netta di 100 miliardi di yuan di nuovi finanziamenti, che ha sostituito i fondi da 100 miliardi di yuan con scadenza nella giornata odierna.

La PBOC ha motivato l’intervento con la necessità di “mantenere una liquidità ragionevolmente ampia nel sistema bancario”.

Gli analisti avevano previsto un ulteriore taglio dei tassi MLF di 5-10 punti base e continuano a ritenere che la banca centrale cinese procederà a nuove manovre di politica monetaria espansiva nel corso del 2022.