Christie’s: in calo il fatturato per la prima volta in 5 anni

27 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

LONDRA (WSI) – Cala per la prima volta negli ultimi 5 anni il fatturato di Christie’s, la casa d’aste che fa capo al miliardario Francois Pinault che l’anno scorso tra le vendite record ha ceduto il ‘Nudo seduto’ di Modigliani (170,4 milioni di dollari) e ‘Donne di Algeri’ di Pablo Picasso.

La società britannica, leader nel settore, l’anno scorso ha accusato un calo del 5% del fatturato rispetto al 2014 a 4,8 miliardi di sterline (6,3 miliardi di euro). Se da una parte le vendite della divisione Arte impressionista sono cresciute del 57% a 1,3 miliardi di sterline, dall’altra quelle dell’Arte del dopoguerra e contemporanea sono diminuite del 14% a 1,5 miliardi di sterline così anche quelle di oggetti di lusso (gioielli, orologi e vini) che sono calate del 13% a 493 milioni di sterline.

A pesare sul calo dell’interesse da parte dei collezionisti la volatilità dei mercati obbligazionari e azionari, nonché il calo dei prezzi del petrolio e la crisi economica in Cina che ha inevitabilmente pesato sul potere di acquisto.