Casa: il giardino è un miraggio nelle grandi città, dove è più probabile averlo e a quale prezzo

11 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Gli italiani sognano la casa con giardino, ma se la possibilità di godere di uno spazio verde privato è piuttosto comune nelle cittadine di provincia, caratterizzate da un elevato numero di soluzioni indipendenti, cosa succede quando ci si sposta nei grandi centri dove l’urbanistica è differente? Ebbene, da ciò che emerge da una ricerca di Immobiliare.it condotta sulle 12 principali città italiane, gli immobili che dispongono di un giardino privato non superano mai la soglia del 20%. Insomma, l’offerta di case con spazi verdi privati è scarsa, lasciando insoddisfatta gran parte della domanda. Tanto che a Milano, per esempio, si è ormai rassegnati a rinunciarci e solo il 3,7% delle ricerche lo prevede.

“Nel post pandemia in molti hanno rivalutato l’importanza di poter disporre di uno spazio proprio dove stare all’aperto in serenità e a contatto con la natura – commenta Carlo Giordano, amministratore delegato di Immobiliare.it – Tuttavia, le nostre metropoli presentano un numero solitamente piuttosto basso di immobili con questa caratteristica, proprio per come si è sviluppato nel tempo il loro tessuto urbano”.

A questa considerazione si aggiunge anche il fatto che il prezzo al metro quadro del giardino è aumentato considerevolmente negli ultimi anni e quindi va ad incidere in maniera importante sul budget a disposizione, che molto spesso viene impiegato più volentieri per uno spazio abitabile al chiuso, la famosa stanza in più.

Tuttavia, la presenza di uno spazio verde non è sempre in diretta correlazione con un prezzo più alto, a parità di altre condizioni: dipende infatti dalla posizione dell’immobile.

Ad esempio, in città come Torino e Napoli, dove i quartieri più verdi sono fuori dal centro e più esclusivi, i prezzi delle abitazioni con giardino superano la media cittadina di oltre il 20% (rispettivamente +23,6% e +21,3%). Invece in città come Roma o Venezia, dove il centro storico è la zona di assoluto prestigio, avere un giardino spesso significa vivere in periferia e di fatto – rispetto alla media – il prezzo richiesto per la vendita è più basso (rispettivamente -18,8% e -9,7%).

Per quanto riguarda invece la disponibilità, Verona e Venezia sono le città che presentano le percentuali più elevate di case con giardino: quasi 1 un immobile in vendita su 5 infatti dispone di uno spazio verde privato. A seguire Roma, con il 17,7%, e Firenze, con il 16,4%. Sopra il 10% anche i centri di Bologna, Genova e Bari.
Fanalino di coda dell’analisi la città di Torino: solo il 4,2% dello stock sul mercato offre un’area verde di proprietà.