Carlo Cottarelli sbugiarda Giorgia Meloni su PNRR e tasso prestiti: ‘basta bufale’

13 Settembre 2022, di Redazione Wall Street Italia

Carlo Cottarelli commenta quanto proferito ieri dalla leader di Fdi, Giorgia Meloni, nel suo confronto con il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, su Corriere.it.

“Meloni ieri ha detto che non sappiamo che tasso paghiamo sui prestiti del PNRR. È lo stesso tasso che l’UE paga per finanziarsi. Non è un numero preciso: varia con le condizioni di mercato ma è ora di circa 2 punti più basso di quello che paghiamo sul nostro debito. Basta bufale”, così Carlo Cottarelli, economista e candidato a Milano per il PD per le elezioni del prossimo 25 settembre 2022, dal suo profilo Twitter.

Esprimendosi sul PNRR di Mario Draghi, ieri Meloni si è così espressa:

“La posizione di Fdi sul Pnrr è sempre stata la stessa. Non abbiamo mai votato contro, ci siamo astenuti in un passaggio in Europa, e in Italia perché il documento è arrivato all’ultimo momento, noi abbiamo chiesto di leggerlo”. Giorgia Meloni ha sottolineato anche che “nel Pnrr ci sono 122 miliardi che prendiamo a debito e restituiamo con gli interessi e non sappiamo quanto lo paghiamo. Altri 68 miliardi sono a fondo perduto a 7 anni, ma nel frattempo l’italia verserà 36 miliardi”.

La leader di Fratelli d’Italia ha rimarcato la necessità di aggiornare il PNRR, menzionando il caso del Portogallo.

I fondi del Pnrr sono una “occasione – ha ammesso Meloni – e vanno spesi nel migliore dei modi. Ma dire che di fronte ad alcuni casi si possa aggiornarlo mi pare una cosa intelligente. Il governo socialista portoghese ha portato a Gentiloni la proposta di aggiornamento e lui ha detto che è interessante. Se lo fa il governo socialista portoghese va bene e se lo fa l’Italia no?” E ancora, rivolgendosi al segretario del PD, Enrico Letta: “Io non ho mai detto che si doveva usare il Fmi invece del Next generation Eu, ma che si dovesse usare il Fmi al posto del Mes”.