Buyback, UniCredit annuncia avvio acquisto azioni proprie. Tutti i dettagli del programma

11 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

UniCredit S.p.A.ha comunicato, in attuazione dell’autorizzazione conferita dall’Assemblea degli Azionisti della Società tenutasi in data 8 aprile 2022 e come annunciato nel comunicato di presentazione dei risultati di Gruppo del primo trimestre del 2022 del 5 maggio di aver definito le modalità attuative per l’esecuzione della prima tranche del programma di acquisto di azioni proprie per un ammontare massimo pari a Euro 1.580.000.000,00 e per un numero di azioni ordinarie UniCredit non superiore a 215.000.000. E’ quanto si legge nel comunicato dirmato dalla banca nella giornata di ieri.

Come già comunicato in data 5 maggio 2022, la Prima Tranche del Programma di Buy-Back 2021 è stata autorizzata dalla BCE.
Ai fini dell’esecuzione della Prima Tranche del Programma di Buy-Back 2021, UniCredit in data odierna (ieri per chi legge) ha conferito incarico a Goldman Sachs International in qualità di intermediario terzo abilitato che adotterà le decisioni in merito agli acquisti in piena indipendenza, anche in relazione alla tempistica delle operazioni e nel rispetto di limiti giornalieri di prezzo e di volume e dei termini del programma (c.d. ‘riskless principal’ o ‘matched principal’).

La Prima Tranche del Programma di Buy-Back 2021 presenta le seguenti caratteristiche:

• finalità e modalità attraverso le quali gli acquisti potranno essere effettuati: la Prima Tranche del Programma di Buy-Back 2021 verrà implementata per le finalità di cui all’art. 5, comma 2, lett. a), del Regolamento (UE) 596/2014 (il ‘MAR’) e i singoli acquisti dovranno essere effettuati nel rispetto dell’art. 132 del TUF, dell’art. 144-bis, comma 1, lettera b), del Regolamento CONSOB n. 11971/99, nonché in conformità all’art. 5 del MAR e al Regolamento Delegato (UE) 2016/1052;
• importo massimo in denaro allocato alla Prima Tranche del Programma di Buy-Back 2021 e numero massimo di azioni da acquistare: gli atti di acquisto saranno effettuati, anche in parte e/o in via frazionata, per un esborso complessivo fino a massimi Euro 1.580.000.000,00 e, in ogni caso, non superiore a n. 215.000.000 di azioni ordinarie UniCredit (pari a circa il 9,84% del capitale sociale di UniCredit alla data del presente comunicato);
• durata della Prima Tranche del Programma di Buy-Back 2021: gli acquisti saranno avviati nella settimana corrente e, sulla base del mandato conferito all’Intermediario Incaricato, si prevede che possano concludersi indicativamente entro il mese di luglio 2022;
• corrispettivo minimo e massimo: gli acquisti dovranno essere realizzati in conformità ai limiti stabiliti dal
Regolamento Delegato (UE) 2016/1052, fermo restando che il prezzo di acquisto non potrà discostarsi in diminuzione o in aumento di oltre il 10% rispetto al prezzo ufficiale che il titolo UniCredit avrà registrato nella seduta dell’Euronext Milan, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., del giorno precedente al compimento di ogni singola operazione di acquisto;
• mercato: gli acquisiti saranno realizzati sull’Euronext Milan, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.Le operazioni effettuate formeranno oggetto di informativa al mercato nei termini e con le modalità di cui alla normativa, anche regolamentare, vigente. Eventuali successive modifiche della Prima Tranche del Programma di Buy-Back 2021 verranno tempestivamente rese note al pubblico nei modi e termini previsti dalla normativa, anche regolamentare, vigente.Le azioni ordinarie UniCredit che verranno acquisite nell’ambito della Prima Tranche del Programma di Buy-Back 2021 verranno annullate in esecuzione della delibera della predetta Assemblea”.