Brunello Cucinelli nel mirino delle vendite, Jefferies boccia titolo a “hold”

29 Agosto 2018, di Mariangela Tessa

Brunello Cucinelli nel mirino delle vendite a Piazza Affari: intorno alle 15, il titolo della casa di moda perde quasi il 6%, sopra i minimi di giornata, all’indomani della pubblicazione dei conti del primo semestre.

Anche se utile netto e fatturato sono aumentati e l’outlook resta positivo, l’indebitamento è calato meno di quanto atteso dagli analisti. Come se non bastasse, gli analisti di Jefferies hanno tagliato il rating da “buy” a “hold”, nella convinzione che la crescita potrà continuare, ma il titolo non è sottovalutato.

Il gruppo ha chiuso il periodo al 30 giugno 2018 con un utile netto di 25,78 milioni, in rialzo del 29,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (l’utile netto normalizzato e’ salito del 19,7% a 23,8 milioni). I ricavi netti sono cresciuti del 9% a 269,486 milioni a cambi correnti (+11,9% a cambi costanti), con un incremento sia in Italia (+4,8%) sui mercati internazionali (+9,9%, con +12% in Europa, +2,4% in Nord America, +35,3% in Greater China).