Borse europee incerte, Russia taglia fornitura gas a Polonia e Bulgaria. Le trimestrali del giorno

27 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

Partenza incerta per le principali Borse europee dopo la chiusura negativa di Wall Street sulle nuove tensioni geopolitiche. Nei primi istanti di contrattazioni prevalgono i segni negativi, con ribassi moderati per il Dax di Francoforte che indietreggia dello 0,03% e il Cac40 di Parigi che lascia sul parterre di Borsa lo 0,11%. L’indice inglese Ftse 100 si muove sulla linea della parità.

Lo scenario internazionale è sempre dominato dalle notizie e sviluppi sul conflitto in Ucraina. Gli Stati Uniti si sono detti pronti a inviare nuove armi ed equipaggiamento militare all’Ucraina per vincere contro la Russia. Intanto il gigante russo Gazprom avrebbe interrotto le forniture di gas alla Bulgaria e Polonia in risposta alle sanzioni ricevute dall’Unione europea. La decisione ha fatto salire di oltre il 10% il prezzo del gas in Europa. Non solo, sui mercati pesano anche i crescenti timori per il rallentamento economico, le prospettive di un rapido rialzo dei tassi negli Stati Uniti, l’aumento dell’inflazione e la crisi del Covid-19 in Cina.

In assenza di dati macro di rilievo, l’attenzione degli operatori si rivolgerà soprattutto sul fronte societario, animato da diverse trimestrali, tra cui spiccano quelle di Meta Platforms e Ford a Wall Street mentre a Piazza Affari si guarda ai numeri di STM e Tenaris. Intanto ieri sera a mercati chiusi sono arrivati anche i numeri di Alphabet e Microsoft.