Borsa di Milano aspetta novità su sanzioni Russia, in corsa Pirelli e Moncler

5 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

Partenza in sordina per Piazza Affari. Il Ftse Mib, reduce dakla seduta piatta della vigilia, segna un marginale rialzo dello 0,14% a 25.212 punti. Focus sulle possibili nuove sanzioni dei paesi occidentali contro la Russia. In Europa rimane la spaccatura sull’eventualità di stoppare l’import di gas russo con paesi quali Germania e Austria che si mostrano ancora contrari.

Ieri intanto Wall Street ha chiuso bene con tecnologici in prima fila in scia alla notizia che Elon Musk ha acquistato una partecipazione “passiva” del 9,2% in Twitter, che ha fatto salire le azioni del social media di quasi il 30%.

Tra le blue chip di Piazza Affari si muove bene Pirelli (+3% a 5,028 euro) in scia all’upgrade deciso da Citi che ha alzato il rating a buy. In rialzo i titoli oil (+1,4% Tenaris e +0,4% Saipem) in scia al nuovo rilzo dei prezzi di Brent e WTI. Conferma l’intonazione positiva anche Moncler (+0,76%) che a mercati chiusi diffonderà i conti del primo trimestre. Equita si attende un fatturato di 568 mln di euro (+25% a/a) trainato dal retail. “La valenza segnaletica di questo trimestre è limitata dal fatto che solo poche settimane hanno risentito del conflitto in Ucraina e dei lockdown in Cina”, argomenta Equita che ha rating buy e tp a 70 euro sul titolo del gruppo del piumini.

Infine vendite su TIM che cede il 2% circa con le ultime voci che vedono allontanarsi la possibilità che KKR prosegua con il lancio formale di un’OPA. KKR avrebbe segnalato le mutate condizioni di mercato rispetto alla proposta indicativa formulata a novembre e avrebbe ribadito l`esigenza di una due diligence precedente a qualsiasi offerta vincolante, senza indicare nessuna valorizzazione preliminare per il gruppo.