Bce verso rialzo tassi, El-Erian: ‘riunione che rimarrà nella storia per cambiamento secolare regime politica monetaria’

10 Giugno 2022, di Redazione Wall Street Italia

Così Mohammed El-Erian, l’ex ceo e direttore degli investimenti Pimco presidente di Gramercy Funds Management e responsabile consulenze per Allianz ha commentato le novità arrivate dalla Bce di Christine Lagarde, che ieri ha annunciato la fine del piano di Quantitative easing APP a partire dal prossimo 1° luglio e un rialzo dei tassi di 25 punti base nella prossima riunione del 21 luglio, seguito da altre strette monetarie.

“Più ascolto la presidente della Bce Lagarde, più sento che questa riunione del Consiglio direttivo sarà ricordata come quella che avrà riconosciuto in modo ufficiale un cambiamento secolare sia nell’outlook dell’economia che nel regime di politica” monetaria, ha scritto El-Erian in un post su Twitter.

Ancora su Twitter l’economista ha fatto notare che, “con la Bce che apre alla possibilità di un rialzo dei tassi di 50 punti a settembre, 50 è il nuovo 25 in tutto il mondo”. La frase mette in evidenza come le banche centrali, nella loro lotta all’inflazione, potrebbero inaugurare un New Normal nel processo di normalizzazione dei tassi, attraverso strette monetarie di 50 punti base più frequenti che in passato, quando di norma i rialzi dei tassi erano graduali, appunto di 25 punti base circa.