Bankitalia: stop crescita in caso di interruzione forniture dalla Russia

15 Luglio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Nel caso di un arresto delle forniture di energia dalla Russia la crescita si interromperebbe dice Banca d’Italia nel suo ultimo Bollettino economico. In uno scenario avverso si ipotizza un arresto delle forniture energetiche russe, con conseguenti interruzioni produttive di alcune attività industriali, maggiori rincari delle materie prime, un impatto più forte su incertezza e fiducia e una dinamica più debole della domanda estera. Al netto di possibili risposte delle politiche economiche, in questo scenario il PIL aumenterebbe di meno dell’1 per cento nel 2022 e scenderebbe nel prossimo anno di quasi 2 punti percentuali, tornando a espandersi solo nel 2024. L’inflazione sarebbe più alta che nello scenario di base nel prossimo biennio.