Bankitalia: nei primi otto mesi dell’anno creati 300mila nuovi posti di lavoro nel privato

23 Settembre 2022, di Redazione Wall Street Italia

Nei primi otto mesi dell’anno in corso sono state create, al netto dei fattori stagionali, circa 300.000 posizioni lavorative nel settore privato non agricolo.
Così rivela Bankitalia in un report dedicato al mercato del lavoro e realizzato insieme al Ministero del lavoro e Anpal. Nel dettaglio emerge che nel periodo estivo tuttavia la dinamica dell’occupazione dipendente ha marcatamente rallentato: tra luglio e agosto sono stati registrati quasi 35.000 nuovi posti di lavoro, meno della metà degli oltre 80.000 del bimestre precedente (100.000 nel periodo marzo-aprile).
I contratti a tempo determinato, che sono maggiormente sensibili alle condizioni cicliche, hanno registrato da giugno un saldo negativo. Dall’inizio del 2022 hanno contribuito solo per un quinto all’aumento dell’occupazione regolare, rispetto al 70 per cento nei primi otto mesi del 2021. Al contrario, è proseguita la crescita dell’occupazione a tempo indeterminato, che ha beneficiato anche delle numerose trasformazioni di contratti già in essere. È rimasto negativo il contributo dell’apprendistato.
Il rallentamento del mercato del lavoro nell’ultimo bimestre ha interessato entrambi i generi risentendo della decelerazione dei servizi e, soprattutto per la componente maschile, di quella delle costruzioni.