Bankitalia: debito pubblico sale a 2.713,9 mld a gennaio

15 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

Il 2022 parte con il debito pubblico italiano in salita. Stando ai dati diffusi dalla Banca d’Italia, nel mese di gennaio il debito delle amministrazioni pubbliche è risultato pari a 2.713,9 miliardi di euro. “L’aumento (35,5 miliardi) rispetto al valore di dicembre 2021 riflette le maggiori disponibilità liquide del Tesoro (36,3 miliardi, a 83,8) e l’effetto degli scarti e dei premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione dei tassi di cambio (1,1 miliardi) – spiega Bankitalia -, l’avanzo di cassa delle Amministrazioni pubbliche ha invece ridotto il debito per 1,8 miliardi”.

Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle amministrazioni centrali è aumentato di 34,7 miliardi e quello delle amministrazioni locali di 0,8 miliardi; il debito degli Enti di previdenza è rimasto stabile. Dalla pubblicazione emerge che a gennaio la quota del debito delle amministrazioni pubbliche detenuta dalla Banca d’Italia è risultata pari al 25,4 per cento (25,3 per cento a dicembre). La vita media residua del debito è rimasta stabile rispetto a dicembre, a 7,6 anni.