Banda larga: Telecom Italia si prepara alla sfida contro Enel

7 Febbraio 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Non ci sarà alcune dividendo nei prossimi tre anni per le azioni ordinarie mentre è confermato quello per le azioni di risparmio. Questo quanto dichiarato da Piergiorgio Peluso, direttore finanziario di Telecom Italia che dovrà affrontare la concorrenza con l’entrata di Iliad nel mercato italiano della telefonia e di Enel Open Fiber sulla banda larga.

Nel corso della conference call sui risultati 2016 il ceo di Telecom Flavio Cattaneo ha affermato:

“Abbiamo obiettivi ambiziosi di trasformarci totalmente e per questo facciamo affidamento sulle nostre risorse interne per una crescita duratura (…) siamo capaci di navigare con qualsiasi mare e comunque sempre in grado di portare la barca in porto la diffusione della banda ultralarga in Italia e non vogliamo dipendere da nessun altro. Abbiamo già la nostra griglia in rame e possiamo garantire la fibra ai nostri clienti come già avviene in altre aree dell’Italia”.