Banca Mediolanum: utile netto a 114 milioni, raccolta totale segna 2,38 miliardi

10 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Raccolta Netta Totale a € 2,38 miliardi, mentre la Raccolta Netta Gestita ha raggiunto € 1,67 miliardi, registrando un consistente incremento pari al 21% rispetto allo scorso anno. Questi i risultati resi noti da Banca Mediolanum approvando il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2022.
Nel dettaglio il Margine Operativo ammonta a € 142 milioni, superiore del 13% rispetto al primo trimestre del 2021, mentre l’Utile Netto si attesta a € 114,3 milioni, in contrazione rispetto ai € 133.4 milioni dello stesso periodo dello scorso anno, unicamente a causa di effetti di mercato inferiori allo scorso anno. Il totale delle Masse Gestite e Amministrate è pari a € 106,10 miliardi, risultando in incremento del 9% rispetto al 31 marzo scorso, benché in calo del 2% rispetto alla fine del 2021.
I Crediti Erogati nel corso del periodo ammontano a € 894 milioni, il 5% in più rispetto all’anno precedente, mentre i Premi Assicurativi delle Polizze Protezione, inoltre, hanno registrato un aumento del 17%, raggiungendo € 41,2 milioni. Il numero dei Family Banker al 31 marzo 2022 è pari a 5.855, in espansione del 2% rispetto alla fine del 2021 grazie alla crescita organica sia in Italia sia in Spagna, mentre il totale dei Clienti si attesta a 2.327.200. Massimo Doris, Amministratore Delegato di Banca Mediolanum commenta: “L’avvio di questo 2022 è stato contrassegnato da una crescente tensione sfociata nel conflitto in Ucraina e dalla conseguente crisi internazionale, la cui risoluzione mi auguro avvenga il più presto possibile. Gli ottimi risultati del primo trimestre sono la dimostrazione della capacità e del metodo di lavoro di Banca Mediolanum di produrre valore anche in contesti complessi come quello attuale. I Family Banker rappresentano il punto di riferimento dei nostri clienti e li orientano nella gestione razionale dei loro risparmi anche attraverso eventi e attività di comunicazione formative realizzati per una piena e migliore comprensione degli accadimenti. I risultati ci indicano che la direzione intrapresa è quella corretta. Il lavoro di diversificazione dei ricavi, in linea con la strategia di consulenza al cliente, sta dimostrando grande forza, con le principali fonti di ricavo in crescita e con un ottimo andamento della raccolta”.