Banca Finnat: utile netto I semestre in calo -17,5% su base annua principalmente per rettifiche, commissioni nette quasi +10%

4 Agosto 2022, di Redazione Wall Street Italia

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Finnat Euramerica
S.p.A., riunitosi in data odierna, ha esaminato ed approvato i dati preliminari consolidati di Gruppo alla data del 30 giugno 2022. Dai conti è emerso che, nel primo semestre dell’anno, l’utile netto di Banca Finnat si è attestato a 2,3 milioni, rispetto ai € 2,8 milioni dello stesso periodo del 2021, in calo del 17,5% su base annua, principalmente per effetto delle maggiori rettifiche effettuate nel semestre.

Il Margine d’Intermediazione si è attestato ad €33 milioni da € 33,2 milioni al 30 giugno 2021. Contributi positivi sono pervenuti dalle Commissioni nette cresciute di quasi il 10% rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio 2021, da € 25,8 milioni ad €28,3 milioni (con un’incidenza sul margine d’intermediazione giunta all’86% dal precedente 77,7%); da un Margine d’interesse pari ad €4 milioni da €5,8 milioni
al 30 giugno 2021; da dividendi e proventi simili per €554 migliaia (€722 migliaia al 30 giugno 2021); da Utili da cessione o riacquisto di attività finanziarie pari ad €
826 migliaia da € 44 migliaia al 30 giugno 2021. I contributi negativi sono viceversa derivati da un Risultato netto dell’attività di negoziazione negativo per € 278 migliaia, a fronte di un saldo positivo per € 1,18 milioni al 30 giugno 2021, nonché da un risultato netto negativo per € 440 migliaia dalle altre attività finanziarie obbligatoriamente valutate al ‘fair value’ (saldo netto parimenti negativo per € 329 migliaia al 30 giugno 2021).

I costi operativi sono diminuiti del 6%, da € 27,5 milioni al 30 giugno 2021 ad € 25,8 milioni, per un’incidenza sul margine di intermediazione scesa al 78,4% dal precedente 82,7%.

Il Cet 1 del Capital Ratio si è attestato al 33,7%.