Balzo dell’inflazione tedesca, si intensifica pressione su Bce per rialzo tassi

30 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

L’inflazione tedesca continua ad accelerare. La lettura preliminare di maggio vede l’inflazione complessiva tedesca attestarsi al 7,9% su base annua a maggio, rispetto al 7,4% su base annua di aprile. L’inflazione armonizzata si attesta all’8,7% dal 7,8% di aprile, nuovo livello record e ben oltre le attese (consensus Bloomberg era 8%). “A meno che non ci sia una forte correzione al ribasso dei prezzi dell’energia nei prossimi mesi, l’inflazione complessiva tedesca continuerà ad aumentare e inizierà a stabilizzarsi solo verso la fine dell’estate”, Carsten Brzeski, Global Head of Macro di Ing.

Il passaggio a tutti i tipi di settori è ancora in pieno svolgimento con rincari aggiuntivi dei prezzi nei settori dell’ospitalità, della cultura e del tempo libero. “E’ difficile vedere un calo significativo dell’inflazione in tempi brevi”, spiega Brzeski che in scia ai recenti eventi geopolitici prevede che l’inflazione tedesca quest’anno in media superi l’8% con la possibilità che i tassi mensili di inflazione entrino in territorio a due cifre in estate. A detta di Ing questi riscontri contribuiscono a mantenere viva la discussione in seno alla Banca Centrale Europea su un possibile rialzo dei tassi di 50 pb a luglio.