Auto: indietro tutta in aprile, immatricolazioni in picchiata

5 Maggio 2020, di Mariangela Tessa

Secondo mese di fila con la retromarcia per il mercato auto italiano. Nel mese di aprile, le immatricolazioni sono scese del 97,55% a 4.279 unità, contro le 174.924 unità dello stesso mese di un anno fa.

A marzo le immatricolazioni erano scese dell’85,42% a 28.326 unità. Nei primi 4 mesi dell’anno si sono dimezzate le vendite rispetto al periodo gennaio-aprile 2019. Secondo i dati diffusi dalla Motorizzazione, le immatricolazioni sono state 351.611 contro le 712.911 di un anno fa, con un calo del 50,69%.

Male anche il gruppo Fca: sempre in aprile sono state vendute 1.620 auto, in calo del 96,33% in confronto allo stesso mese del 2019, quando erano state pari a 44.173 unità. Sulla performance continua a pesare la chiusura dei concessionari auto in rispetto alle misure introdotte dal governo per far fronte all’emergenza Covid-19, come è stato nel mese di marzo, quando le vendite del gruppo Fca sono scese del 90,3% su anno a 4.649 unità.

Nei primi quattro mesi del 2020, le vendite del gruppo automobilistico in Italia sono scese del 50,39% a 87.504 unita’, contro 176.371 unita’ dei primi 4 mesi del 2019.