Australia: banca centrale RBA lascia tassi fermi allo 0,10%, inflazione non giustifica ancora strette monetarie

5 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

La RBA (Reserve Bank of Australia) ha annunciato la decisione di mantenere invariato il target sul tasso di interesse al minimo storico dello 0,10%. La banca centrale australiana ha sottolineato che l’inflazione, in Australia, è cresciuta, rimanendo tuttavia inferiore rispetto a quella di altri paesi; di conseguenza, prima di procedere a un rialzo dei tassi, l’istituzione vuole accertarsi che l’inflazione si attesti in modo sostenibile nel range compreso tra il 2% e il 3%.

D’altronde, è vero che la crescita dei salari si è rafforzata, ma è altrettanto vero che rimane ancora relativamente bassa.

La forza dellì’economia australiana è evidente nel mercato del lavoro, ha aggiunto l’RBA, con i bilanci delle famiglie e delle aziende che sono in generale in buone condizioni. L’economia rimane resiliente e le spese per consumi si stanno rafforzando.