AMD: peggio pandemia Covid finito, ma colosso chip rimane ottimista.Trimestrali stracciano stime

4 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Balzo del titolo Advanced Micro Devices (AMD) in premercato a Wall Street, dopo la pubblicazione di una trimestrale che ha battuto le attese degli analisti sia sul fronte degli utili che del fatturato. Il titolo è balzato fino a +8% nelle contrattazioni dell’afterhours.

Il produttore di chip ha reso noto di aver concluso il primo trimestre dell’anno con un eps pari a $1,13 su base adjusted, decisamente al di sopra degli $0,91 attesi, in crescita di ben +117% su base annua.

Il giro d’affari è salito del 71% su base annua, a $5,89 miliardi, oltre i $5,52 miliardi stimati.

A fronte di alcuni analisti che credono che il boom della richiesta di PC sia terminato con la fine del periodo più nero della pandemia Covid, il colosso dei chip, che fornisce processori necessari per la produzione di molti laptop e desktop, non sta accusando il temuto rallentamento della domanda:

“Sebbene il mercato dei PC stia sperimentando una qualche debole rispetto ai trimestri in cui le consegne si sono attestate a livelli record, la nostra attenzione rimane sui settori premium, commerciali e gaming del mercato, dove continuiamo ad assistere a forti opportunità di crescita”, ha commentato la CEO Lisa Su, aggiungendo che il gruppo ha guadagnato quote di mercato nella consegna di chip per PC per otto trimestri consecutivi.

AMD ha aggiunto di stimare per il secondo trimestre vendite per un valore di $6.5 miliardi, al di sopra dei $6,38 miliardi attesi dagli analisti.