Alert inflazione Usa: costo unitario lavoro +11,6%, produttività crolla a ritmo record dal 1947

5 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Balzo del costo unitario del lavoro Usa nel primo trimestre dell’anno, ben oltre le attese. Stando ai dati preliminari, il dato è volato dell’11,6%, oltre il +9,9% atteso dal consensus. In picchiata la produttività degli Stati Uniti che, nello stesso arco temporale, ha riportato il calo più forte dal 1947, scendendo del 7,5%, ben oltre il ribasso atteso pari a -5,4%.

Il boom dei costi unitari del lavoro alimenta i timori sull’impennata dell’inflazione negli Stati Uniti, all’indomani dell’annuncio della Fed di Jerome Powell, che ha alzato i tassi Usa di 50 punti base, al ritmo record dal maggio del 2020, al nuovo range compreso tra lo 0,75% e l’1%.