Agenda mercati: è la settimana della Fed in campo contro inflazione. Tempo di trimestrali banche a Piazza Affari

2 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Nella prima settimana di maggio è la riunione della Federal Reserve (Fed) a rappresentare il market mover sui mercati, con l’istituto centrale americano che dovrebbe atteso alzare i tassi di 50 punti base e fornire indicazioni sulla data di partenza del quantitative tightening. Come ogni inizio mese arriverà anche l’aggiornamento dagli Stati Uniti sull’andamento del mercato del lavoro statunitense ad aprile. 

Gli appuntamenti della settimana, Fed in testa

Dopo gli aggiornamenti di oggi sul fronte Pmi manifatturiero, domani martedì 3 maggio in evidenza le decisioni della banca centrale australiana sui tassi ma anche l’indice dei prezzi alla produzione nella zona euro. Per gli Usa in uscita gli ordini di fabbrica per il mese di marzo.

Il giorno successivo mercoledì 4 maggio è la Fed a dominare la scena, con l’annuncio ufficiale sui tassi alle 20 e la conferenza del presidente Jerome Powell a partire dalle 20:30. In vista del prossimo meeting, anche Allianz Global Investors si attende che la Fed annunci un aumento dei tassi di 50 punti base alla prossima riunione del Fomc e una riduzione delle dimensioni del bilancio a partire da giugno. “Di fronte a un’inflazione che continua a sorprendere al rialzo, la Fed deve recuperare il tempo perduto e agire rapidamente e con forza“, segnalano gli esperti aggiungendo che l’alto grado di incertezza sui futuri shock inflazionistici, legati in particolare all’aumento dei prezzi delle materie prime e dell’energia, rende difficile l’esercizio di previsione. “Tuttavia, è probabile che mantenga alta la volatilità sui mercati dei tassi di interesse”, hanno aggiunto da Allianz GI.

Fed a parte, l’agenda macro di mercoledì prossimo vede in mattinata in primo piano i Pmi di Italia e zona euro, sempre per l’eurozona anche le vendite al dettaglio. Ricco il calendario per gli Usa che vede in primo piano le prime indicazioni sul mercato del lavoro Usa, oltre all’Ism servizi e la bilancia commerciale.

Giovedì 5 maggio si comincia con i dati in arrivo dalla Cina e in particolare con il Pmi servizi. Per la Germania si guarda agli ordini di fabbrica e alle riunioni della banca centrale norvegese e polacca. Restando sempre sulle banche centrali, i mercati attendono la riunione della Bank of England (BoE) che dovrebbe alzare i tassi all’1% dal precednete 0,75 per cento. Da segnarsi in agenda anche la riunione Opec+.

Venerdì 6 maggio in evidenza la produzione industriale in Germania ma soprattutto i dati sul mercato del lavoro di aprile, con le nonfarm payrolls.

Le trimestrali in Europa, con le banche a Piazza Affari

Prosegue senza sosta la stagione degli utili in Europa, Piazza Affari compresa con le banche in prima fila. Ecco un calendario delle principali società che comunicheranno i conti del primo trimestre 2022:

Cnh Industrial, BNP Paribas, Amplifon, Campari (3 maggio);

Volkswagen, Enel, Ferrari, Italgas, Telecom Italia (4 maggio);

SocGen, Shell, Credit Agricole, Unicredit, Leonardo, Banco BPM (5 maggio);

Adidas, Intesa Sanpaolo (6 maggio).