Aeffe: progressione di tutti gli indicatori economici nel 2021, focus sul nuovo corso strategico di Moschino

17 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

Aeffe ha chiuso il 2021 con ricavi pari a 324,6 milioni di euro, in crescita del 20,8% a cambi costanti (20,6% a cambi correnti). L’Ebitda è pari a 35,3 milioni di euro (10,9% dei ricavi) rispetto ai 4,5 milioni del 2020 (+686,6%).
L’utile netto adjusted di Gruppo, al netto di benefici fiscali non ricorrenti per 9,5 milioni di euro, si attesta a 2,6 milioni rispetto alla perdita adjusted di 16,3 milioni del 2020.
Massimo Ferretti, Presidente Esecutivo di Aeffe, ha così commentato: “L’esercizio 2021 è stato caratterizzato da una significativa crescita dei ricavi e dalla più che proporzionale progressione della redditività, risultati ottenuti grazie al buon andamento di tutti i nostri brand nei diversi mercati e canali distributivi, unitamente ai benefici relativi all’efficientamento strutturale del modello di business. Rileviamo l’andamento positivo della campagna vendite dell’Autunno Inverno 2022-23, al quale ha contribuito l’attenuarsi dell’emergenza sanitaria legata alla pandemia del Covid 19. Nonostante l’incertezza legata alle tensioni geopolitiche (Russia ed Ucraina rappresentano un’incidenza del 2,6% del fatturato nel 2021), rimaniamo focalizzati sullo sviluppo di iniziative di medio-lungo termine: lo sviluppo del nuovo corso strategico di Moschino, con la gestione integrata di tutte le licenze abbigliamento del brand; la gestione diretta della distribuzione nella Mainland Cina; il significativo potenziamento del canale delle vendite online”.