Accordo Qualcomm e Broadcom: governo Usa vuole vederci chiaro

5 Marzo 2018, di Mariangela Tessa

Il governo statunitense entra nella partita tra tra Qualcomm e Broadcom. Secondo quanto riporta la stampa Usa, Washington avrebbe ordinato al produttore americano di processori di posticipare di un mese l’assemblea annuale degli azionisti prevista domani e nella quale il rivale di Singapore puntava a ottenere la maggioranza semplice nel cda in modo da portare avanti il suo takeover (fino ad ora respinto).

Per il governo Usa si tratta di una mossa insolita, visto che tra le aziende non è stato firmato un accordo definitivo. Il timore è che, dopo avere comprato Qualcomm, Broadcom ne venda parti cruciali che consentirebbero alla Cina di essere in vantaggio sugli Usa nello sviluppo degli standard wireless 5G.

Broadcom, che ha offerto 117 miliardi di dollari a Qualcomm, ha infatti candidato sei persone per entrare nel cda di Qualcomm.