NEW ECONOMY UE: UPGRADINGS E DOWGRADINGS

28 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

France Télécom (Parigi, CAC40) – BUY
Société Générale consiglia di acquistare titoli di France Télécom.

I risultati di bilancio pubblicati dall`impresa avrebbero corrisposto alle stime degli analisti della banca francese. France Télécom dovrebbe riuscire inoltre a migliorare nei prossimi anni i suoi risultati relativi al margine lordo operativo ed a ridurre in questo modo costantemente le perdite dovute ai forti debiti a causa degli investimenti UMTS.

Infineon (Francoforte, DAX) – NEUTRAL
Morgan Stanley (MS) ha confermato il rating su Infineon che resta “Neutral”.

A causa delle difficoltà che attraversa al momento il mercato dei chip di memoria dinamica DRAM (abbreviazione di Dynamic Random Access Memory) la banca d`affari ha ridotto ancora una volta le stime relative all`utile per azione della divisione di Siemens nei semiconduttori. Secondo MS, Infineon dovrebbe raggiungere quest`anno un utile per azione a €0,50 (stima precedente: €0,75), mentre per il 2002 vengono attesi ora €1,25 (€1,50).

Nokia (Helsinki, HEX) – STRONG BUY
Credit Suisse First Boston giudica Nokia “Strong Buy”.

A detta dell`analista Ian Burgess la riunione con i dirigenti dell`impresa l`avrebbe impressionato molto positivamente.
Burgess è convinto che per quanto riguarda i telefoni cellulari Nokia potrà guadagnare ulteriori quote di mercato anche grazie al lancio di nuovi modelli come quelli su base GPRS negli Stati Uniti. Anche per quanto riguarda le infrastrutture per le telecomunicazioni, Burgess crede che Nokia potrà crescere a ritmi superiori di quelli delle concorrenti. Il target price è di €50.

Orange (Parigi, IT.CAC) – BUY
ING Barings ha iniziato la copertura su Orange con un target sul prezzo a €13,5.

Pixelpark (Francoforte, Neuer Markt) – Underperformer
La Deutsche Bank ha declassato Pixelpark da “Marketperformer“ a “Underperformer”.

I risultati di bilancio presentati ieri dall`impresa sarebbero stati molto deludenti. Anche la conferenza stampa e i nuovi piani di Pixelpark non avrebbero convinto gli analisti della grande banca d`affari tedesca.

Pixelpark, una web-company controllata dalla Bertelsmann ed uno dei leader di mercato nel suo settore, offre servizi di consulenza e software per Internet, realizza siti e portali per grandi società. La società berlinese è una delle tante stelle cadenti del Neuer Markt degli ultimi mesi.