NEW ECONOMY EUROPEA: UPGRANDINGS E DOWNGRANDINGS

15 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Carrier1 (Francoforte, Neuer Markt) – OUTPERFORMER

Morgan Stanley Dean Witter ha iniziato oggi la copertura su Carrier1 con “Outperformer”, target price €30. Carrier1 è una società europea specializzata nella fornitura di servizi Internet, collegamenti internazionali a larga banda, data center e soluzioni di accesso.

Celltech Group (Londra, TechMark) – OUTPERFORMER

Morgan Stanley Dean Witter ha giudicato oggi la biotech-stock britannica Celltech-Group “Outperformer”. A detta degli analisti di MSDW i risultati di bilancio presentati ieri dall`impresa avrebbero corrisposto alle loro previsioni. Le prospettive per il prossimo anno sarebbero da considerare molto positivamente: il potenziale dei nuovi prodotti di Celltech sarebbe molto promettente.

Highlight (Francoforte, Neuer Markt) – ACCUMULATE

La ABN Amro ha confermato oggi il suo giudizio di “Accumulate” sulla media-stock Highlight. I risultati di bilancio relativi all`esercizio 2000 presentati dall`impresa avrebbero superato le stime degli analisti della banca d`affari olandese. Highlight ha fatturato nel 2000 €114 milioni, mentre l`utile prima delle tasse ha raggiunto €28,4 milioni. La ABN Amro aveva previsto un fatturato a €109 milioni ed un EBIT a €22,7 milioni.

Integra (Parigi, Nouveau Marché) – NEUTRAL

Morgan Stanley Dean Witter ha declassato oggi Integra da “Outperformer” a “Neutral”. Motivo: i profit warning di molte società concorrenti rendono incerte anche le previsioni sull`andamento degli affari di Integra.
La società francese è specializzata in servizi di web hosting ed è uno dei primi operatori europei per l’implementazione di siti di commercio elettronico

Medion (Francoforte, Neuer Markt) – ACCUMULATE

Il giudizio della Commerzbank su Medion resta “Accumulate”, target price €120 .
Medion è a detta degli analisti della banca tedesca leader di mercato in Europa nei servizi di distribuzione e di marketing per articoli di elettronica di consumo. Il 20 marzo Medion comunicherà i suoi risultati di bilancio relativi agli ultimi sei mesi. Secondo la Commerzbank Medion supererà come sempre le sue stime e quelle della maggior parte degli analisti.

Siemens (Francoforte, DAX) – HOLD

La UBS Warburg ha confermato oggi il suo rating su Siemens che resta “Hold”. A causa della revisione da parte dell`impresa delle stime relative agli utili per quest`anno il target price è stato però rivisto al ribasso: da €144 a €112.

Aixtron (Francoforte, Neuer Markt) – BUY

La HSBC ha rivisto al rialzo il suo rating su Aixtron: da “Reduce” a “Buy”. Il target price è stato fissato a €110. I risultati di bilancio pubblicati la scorsa settimana dall`impresa avrebbero saputo convincere: Aixtron presenta dei margini di crescita molto alti e costanti. A detta degli analisti della HSBC Aixtron non soffrirebbe neanche l`attuale crisi del mercato dei semiconduttori.

Aixtron (Francoforte, Neuer Markt) – STRONG BUY

Lehman Brothers ha confermato ieri il suo rating su Aixtron che resta “Strong Buy”, target price €120. L`analista Markus Reichle è convinto del grande futuro dell`impresa, leader di mercato a livello mondiale nella costruzione di apparecchi che servono a produrre semiconduttori di collegamento. Le previsioni relative all`utile per azione per i prossimi anni sono: 2001: €0,95 Euro; 2002: €1,5; 2003: €2,2.

Integra (Parigi, Nouveau Marché) – BUY

Robertson Stephens ha iniziato ieri la copertura su Integra con “Buy”, target price €15.
La società francese è specializzata in servizi di web hosting ed è uno dei primi operatori europei per l’implementazione di siti di commercio elettronico.

Siemens (Francoforte, DAX) – STRONG BUY

Lehman Brothers ha confermato ieri il suo giudizio di “Strong Buy” su Siemens.
L`analista Chris Hemingway ha ridotto però le sue stime relative all`utile per azione del colosso tedesco: per il 2001 da €6,3 a €4,9; per il 2002 da €7,7 a €6,2; per il 2003 da €9,2 a €8,5. Hemingway afferma che le dichiarazioni fatte dall`impresa ieri riguardano principalmente Infineon, la sua divisione impegnata nella produzione di semiconduttori. Gli altri campi operativi di Siemens continuerebbero ad avere i previsti margini di crescita.
Hemingway ha fissato un prezzo obiettivo a €170.

Siemens (Francoforte, DAX) – HOLD

La ABN Amro ha confermato oggi il suo giudizio di “Hold” su Siemens. L`annuncio fatto dall`impresa ieri riguardo le stime relative ai suoi utili non avrebbe rappresentato una sorpresa. Le previsioni comunicate da Siemens lo scorso dicembre erano state troppo rosee. Gli analisti di ABN Amro attendono per quest`anno un utile per azione a €4,69 (stima precedente: €5,04)

T-Online (Francoforte, Neuer Markt) – SELL

La ABN Amro ha confermato oggi il suo rating su T-Online che resta “Sell“. T-Online ha annunciato ieri di voler ridurre i costi tagliando circa 2000 posti di lavoro. La riduzione del personale porterà però solo ad un risparmio di €8 milioni, troppo poco a confronto delle perdite di €176 milioni previsti per quest`anno.

T-Online (Francoforte, Neuer Markt) – MARKET OUTPERFORMER

Il giudizio di Goldman Sachs su T-Online resta “Market Outperformer”. Gli analisti della banca d`affari sono scettici riguardo i piani annunciati ieri dall`impresa. T-Online vorrebbe produrre nel 2004 il 30% del suo fatturato totale grazie ai contenuti del suo portale. Secondo gli esperti di Goldman Sachs T-Online deve fare ancora molto per raggiungere questo traguardo. Per quest`anno prevedono una perdita per azione di €0,52.

Vodafone (Londra, TechMark) – BUY

Bear Stearns ha confermato oggi il suo rating su Vodafone che resta “Buy”. Gli strateghi di Bear Sterns hanno però rivisto al ribasso il target price sul titolo: da 371 a 275 pence. A loro avviso Vodafone dovrebbe raggiungere quest`anno un margine operativo lordo del 3,4% minore delle precedenti previsioni. Per il 2002 e il 2003 prevedono una riduzione del risultato relativo al MOL che va dal 8 al 9,1% in meno rispetto alle precedenti stime.